pubblichiamo qui, come promesso, tutti i lavori che ci sono arrivati in adesione al nostro progetto “capitani coraggiosi”, senza alcuna selezione o modifica –

ringraziamo tutte le donne che hanno partecipato -

osservando i lavori abbiamo rilevato una costante: la contestualizzazione della cultura maschilista e della sua violenza nell’ambito dell’istituzione o delle istituzioni, come chiedeva il progetto, nella maggior parte dei casi è poco rintracciabile -

ci siamo interrogate lungamente sul perché le risposte ricevute non abbiano corrisposto alle nostre attese, sottraendo a questo progetto quella che immaginavamo essere la sua opportunità -

da tutto questo emerge quanto sia scabrosa e complessa questa tematica, facile da trattare solo in apparenza ed in superficie, in discorsi generici, in realtà problematica ed articolata -

si comprende, in generale, quanto sia difficile vedere la violenza e dirla, riconoscerla a noi stesse e mostrarla all’esterno -

non è escluso, probabilmente, anche il disagio di poter essere riconosciute, individuate -

conseguenza è l’evidente difficoltà a modificare uno status quo, in cui convivono tanti aspetti differenti e che vede presenze e ruoli che dovrebbero essere analizzati e messi in discussione da molti punti di vista, riponendo luoghi comuni e riprovazioni scontate -

sarebbe fecondo, interessante e bello, secondo noi, poterne parlare, magari in un incontro on line, con chi di noi è interessata a farlo, per costruire un percorso che ci denudi, intimo, personale, che ci consenta di sensibilizzarci al riconoscimento di violenze anche non immediatamente leggibili, sotterranee e simboliche -

comunque porteremo avanti il progetto “capitani coraggiosi” facendoci carico di creare storie, struttura e contenitore della nostra pubblicazione, scegliendo i lavori che ci sembrano più pertinenti alle intenzioni -

desideriamo ancora una pubblicazione che, in qualche modo, conservi un intento critico -

in attesa delle vostre risposte, sperando in scambi futuri, un caro saluto a tutte,-

 

donne ad arte

ilia tufano
press to zoom
irene angelino
press to zoom
giuseppina paolella
press to zoom
iris emese kovàcs pécskai
press to zoom
mariia del carmen bellido marquez
press to zoom
vivien korom
press to zoom
silvia cammarota
press to zoom
monica zattera
press to zoom
rita citarella
press to zoom
1/1
ilaria sagaria
press to zoom
maria carmela lopardo
press to zoom
lalla quintavalle
press to zoom
Galiano Vincenza
press to zoom
fiora piscopo
press to zoom
ellen g. francesca pirozzi
press to zoom
francesca adriana d'anza
press to zoom
federica vitiello
press to zoom
giorgia amorosi
press to zoom
1/1
daniela pergreffi
press to zoom
deborah sica
press to zoom
maria focareta
press to zoom
elisabetta pamela petrolati
press to zoom
chiara quaranta
press to zoom
clara garesio
press to zoom
francesca stella
press to zoom
costanza leva
press to zoom
immacolata siciliano
press to zoom
1/1
federica siricio
press to zoom
marianna langellotti
press to zoom
ivana sansoni
press to zoom
federica lecce
press to zoom
serena pannetta
press to zoom
alessia d'andrea
press to zoom
rita palomba 1
press to zoom
noemi saltalamacchia
press to zoom
noemi saltalamacchia
press to zoom
1/1
mariantonietta palmieri
press to zoom
claudia leardini
press to zoom
giuliana bellini 1
press to zoom
giorgia pagliarulo
press to zoom
francesca marone 1
press to zoom
francesca marone 2
press to zoom
emanuela capasso
press to zoom
carmen capasso
press to zoom
carmen capasso
press to zoom
1/1
angela fusillo
press to zoom
caterina di gaetano
press to zoom
carlotta lentini
press to zoom
carlottalentini
press to zoom
anna pezone
press to zoom
anna pezone
press to zoom
1/1